giovedì 27 novembre 2008

Perchè sono quì?

Innanzitutto, grazie a Dio sono quì, molti amici ed amiche non ci sono già più.
Non sono vecchio,non sono giovane: ho vissuto i meravigliosi anni '60, i rivoluzionari anni settanta, l'arrivismo degli anni ottanta, il falso boom dei novanta, siamo arrivati al lento declino del nuovo millenio.
Non sono pessimista, anche se ho vissuto qualche momento di insicurezza, ed anche per il futuro prossimo non vedo nuvole così nere.
Si dice che la generazione dei nostri figli (io ne ho due) sarà la prima che vivrà peggio dei genitori dal dopoguerra: questo è certo.

Ecco che quì si inserisce il titolo del mio blog.

Perchè serio ?. Serio perchè non si puo non prendere seriamente la vita nel suo divenire. Perchè faceto? Faceto perchè non si può non prendere la vita allegramente nei momenti in cui essa te lo permette.

Dirai hai scoperto l'acqua calda, ma se ci pensi bene non è proprio così.

Succede a volte che si vivono momenti delicati con troppa preoccupazione e viceversa momenti felici con troppa superficialità.
Non sono sociologo, e sono contento di non esserlo ai miei tempi si faceva sociologia per seguire più che altro ideologie politiche e perchè si studiava poco, non sono psicologo anche se la psicologia mi è sempre piaciuta, ma l'esperienza mi ha fatto capire che gli eccessi da una parte e dall'altra sono pericolosi.

Voglio parlare e far parlare di questo viaggio in quest'ultimo mezzo secolo per cercare di darmi e darti delle risposte a quei temi che ricorrono nelle varie discussioni dai salotti al bar, per passare alla televisione ed ora a quel grande mezzo che è internet: i giovani ,gli anziani, libertà, politica, morale , sport, cultura, divertimento....la vita.

Cercheremo di attirare l'attenzione su questo periodo storico che ho vissuto per confrontarsi e perchè no, provare a dare delle risposte.

Plinio

1 commento: