martedì 2 dicembre 2008

Fare Sistema

Volevo iniziare a parlare di alcuni aneddoti, storie leggere quelle piccole storie che hanno fatto grande il nostro Turismo Romagnolo; l’iniziativa,la fantasia , la simpatia, l’umorismo insito in noi romagnoli.
Guarda caso è stato preso Cevoli come uomo immagine per la pubblicità della Riviera, sentire le sue battute è come sentire parlare i nostri genitori, discorsi fatti di strafalcioni, parolacce gesti ma pieni di umanità, purtroppo di romagnoli veri siamo rimasti in pochi.

Nelle ultime settimane ho seguito degli eventi sul turismo, conferenze incontri, adesso c’è il tempo per informarsi ed ampliare le conoscenze, in estate è più difficile.

Certamente mi interesso essenzialmente per motivi personali come imprenditore e perché penso che aspettare aiuto dagli altri è impensabile specialmente in questo momento di difficoltà internazionale, ma sono questi i momenti in cui bisogna lasciare da parte egoismi e rivalità.

Andrà di moda ma le parole che ho sentito di più, vedendo da internet la conferenza di Firenze sul turismo e web, le notizie provenienti dalla conferenza di Cervia “ turismo 2028” , turismo sostenibile, ed ultima la conferenza regionale per il turismo di oggi a Riccione che ho vissuto di persona ,è quella di "Fare Sistema".

Fa molto "in" dire tutte le parole in Inglese , brand, marketing, ( altre ) , ma Fare Sistema è quella frase che in Italiano raggruppa un po’ il tutto.

Il sistema Italia era invidiato e copiato da molti, oggi siamo noi costretti a guardare agli altri, non è vergogna ma bisogna anche essere capaci di copiare e i tempi di risposta non possono essere più quelli di adesso, abbiamo una burocrazia elefantiaca .

Oggi mi sono preoccupato un po’ per l’esposizione dei partecipanti: interessanti gli interventi tecnici di Gottifredi e Babbi, che ho visto molto motivato, gli interventi dei politici precisi ma solo ad elencare le varie leggi di aiuto fatte negli anni precedenti ; bene adesso basta.
I soldi non ci sono , non li avete,Ok , l’importante è che facciate lavorare in pace con meno burocrazia noi imprenditori. Non sto a raccontare le problematiche che mi sono state create per ristrutturare sennò mando via la voglia a qualcuno che sia intenzionato a farlo.

Non la metto sulla politica e neanche voglio leccare nessuno, ma la persona che mi ha deluso di più è stata la Signora Brambilla, impacciata , insicura idee poche e poco chiare, mi dispiace l’ho votata ma gli stati generali mi sanno tanto di Politburo, fare gli stati generali a vista quando altri stati hanno piani pluriennali già stipulati; la mia paura che anche gli imprenditori quando entrano in politica soffrano della sindrome di Rutelli,” apparire, poche idee ma confuse”.

Per quanto riguarda il mio comune Cattolica non posso che dire bene per quanto riguarda il turismo è stato fatto tanto , ora abbiamo un prodotto di prim’ordine da proporre , migliorabile sicuramente ma già competitivo, non mi interessa dei partiti mi interessano gli uomini, certamente non sono di sinistra e non voto a Cattolica ; già oggi in sala a Riccione c’erano i nuovi squali, non quelli dell’Acquario, quelli pronti alla caccia del seggio.

Io sto sempre con Micucci, dovremo ringraziarlo per sempre , investimenti ma anche umanità cosa che manca a molti politici.

Proviamo a fare sistema, non navighiamo a vista: prima il governo, poi la regione e il comune.
Le idee ci sono tiriamole fuori, via le fazioni e avanti verso un unico obiettivo,

Per i punti pratici proverò nei prossimi post di argomentare alcune esperienze, magari cazzate, ma meglio cazzate gratis che incazzamenti a pagamento, e apetto qualche commento ed esperienza, parlarne è utile per tutti.

Plinio

1 commento:

Luciano Ardoino ha detto...

Ben detto, amico